.
Annunci online

finanziarie


Diario


18 aprile 2011

Prestiti a Pensionati

I prestiti ai pensionati sono quella categoria di finanziamenti concessi da banche o società finanziarie, in favore di soggetti, che non si trovano più in età lavorativa, ma godono di una pensione.

Negli ultimi anni, sta crescendo il numero degli istituti di credito che aprono linee di finanziamenti per i pensionati, in quanto, essendo questi una fascia debole della popolazione, col tempo cresce la loro domanda di liquidità, che il sistema bancario sta sempre più cercando di evadere.

Il problema, infatti, consiste nel fatto che per un pensionato non è agevole ricorrere al credito, non potendo garantire un reddito da lavoro. Inoltre, anche qualora vi sia la possibilità di accesso a una tipologia di credito, tuttavia, vengono imposti parametri restrittivi sull’età, in quanto parliamo di una fascia di età maggiormente soggetta al rischio vita.

Esistono tipicamente vari tipi di accesso al credito per i pensionati. Uno di questi è l’Inpdap, che nelle sue varie forme di finanziamento in favore dei dipendenti pubblici, prevede la possibilità di richiedere prestiti anche per i pensionati del pubblico impiego.

A tale proposito, non possiamo non accennare ai piccoli prestiti per pensionati Inpdap e ai prestiti pluriennali diretti per pensionati.

Rispetto alle forme tradizionali di finanziamento per lavoratori in servizio, le differenze sono quasi nulle, consistenti solo nell’applicazione di un’aliquota crescente sul fondo rischi, al crescere dell’età del pensionato, rimanendo uguali i tassi e le spese amministrative richiesti.

Un’altra possibilità è prevista per la cessione del quinto della pensione, ossia quella tipologia di finanziamento, che prevede un rimborso tramite trattenuta fino al quinto della pensione netta mensile, ricalcando in tutto la cessione del quinto dello stipendio, che si ha trattenendo qui fino a un massimo del 20% dello stipendio del lavoratore.

Anche l’Inps applica le cessione del quinto della pensione, ma qui variano un po’ i criteri di finanziamento. Chi riceve una pensione Inps, infatti, può chiedere un credito tramite cessione del quinto, ma per determinare la rata massima, bisogna detrarre le imposte dalla pensione lorda. Una volta ottenuta la pensione netta, si potrà trattenere il quinto di questa, purché la parte restante della pensione netta, sottratto il quinto, sia almeno pari all’importo previsto per la pensione minima.

sfoglia     marzo        maggio
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

diario
Finanziamenti
Leasing
Finanziarie
News

VAI A VEDERE

Finanziamenti Auto
Soldi
Piccoli prestiti
Finanziamenti personali
Prestito personale
trer


CERCA